Danzo Shimura

Scheda

Età: Deceduto a 72 anni
Altezza: 170 cm
Peso: 52 Kg
Gruppo Sanguigno: AB
Compleanno: 6 gennaio
Grado: Jonin
Clan: -
Hobby/Sogni: Apprezzava quadri famosi e teneva diari
Apparizioni: Anime Shippuden 32; Manga 281

« Le emozioni portano all'odio... e l'odio porta ai conflitti e alla guerra. » (Danzo a Sai)
« Puoi anche avere gli stessi occhi di tuo fratello ma vedete le cose in modo differente. Tu non dai significato al sacrificio di Itachi. Al contrario sfoghi la tua rabbia su tutti e tutto. Hai sprecato il sacrificio del Clan Uchiha. » (Danzo a Sasuke)
« Non è per la mia vita che mi preoccupo... è per la Foglia... per il mondo degli shinobi... non posso morire ora... farò di tutto per sopravvivere... sono l'unico che può cambiare questo mondo... per questo questa donna verrà sacrificata. » (Danzo a Sasuke)
« Tu eri la foglia baciata dal sole... mentre io ero la radice immersa nell'oscurità. » (Danzo ad Hiruzen)

Creazione e Sviluppo

Il suo nome deriva da Katou Danzou, un maestro ninja famoso in Giappone durante il periodo Sengoku, mentre il suo cognome, Shimura, è l'unione di due nomi scritti in kanji, cioè intenzione e villaggio, e può significare "fare per il villaggio". Ciò è supportato dalle vere intenzioni di Danzo per il bene del Villaggio della Foglia.
Durante la creazione di Danzo e delle sue tecniche, Masashi Kishimoto si è ispirato alla mitologia giapponese. La tecnica che Danzo usa nello scontro con Sasuke, ovvero Izanagi, deriva dal nome di una divinità giapponese, che nel racconto mitologico era il creatore e padre di tutti i kami. I kami sono Tsukuyomi, Susanoo e Amaterasu, ovvero le divinità a cui si ispirano le tre tecniche dello Sharingan Ipnotico.

Storia

Passato

Danzo era il rivale di Hiruzen Sarutobi e capo della Radice. Durante una missione insieme al suo team (composto da Hiruzen, Kagami Uchiha, Torifu Akimichi, Koharu e Homura e il Secondo Hokage), Danzo assistè impotente alla nomina del suo rivale al grado di Terzo Hokage, dopo che quest'ultimo si era proposto di fare da esca per fermare il team di Kinkaku mentre Danzo, nonostante volesse sacrificarsi in missione, proprio come suo padre e suo nonno, non era riuscito a muoversi per la paura.
Deciso a succedergli al momento propizio, Danzo diventò il consigliere di Hiruzen e formò la Radice.
In un periodo imprecisato, Danzo si alleò con Orochimaru, che lo aiutò a gestire l'orfanotrofio di Konoha, nonchè Nonou e Kabuto, ed anche ad impiantarsi il Dna di Hashirama nel braccio. Successivamente si alleò con Hanzo per ottenere la carica di Hokage, ma nonostante i suoi sforzi non diventò Hokage. Inoltre, come viene rivelato da Tobi, dopo aver preso lo Sharingan a Shisui, ancora vivo, ordinò ad Itachi di sterminare il Clan Uchiha.
Nell'anime si rivede durante l'episodio shippuden 284, e si scopre che è stato lui ad insegnare a Sai, dopo aver visto le difficoltà del Terzo Hokage contro Orochimaru, come manipolare le emozioni negative per creare una tecnica di sigillo capace di fermare la tecnica della resurrezione impura.

Serie Shippuden

Dopo il salvataggio di Gaara da parte del Team Kakashi, Danzo ordina a Sai di entrare nel team per uccidere Sasuke, ma il ragazzo rinnega il suo ordine perché affascinato dal legame tra Naruto e l'Uchiha.
Durante l'attacco di Pain, Danzo uccide il rospo incaricato di avvertire Naruto (impegnato nel suo allenamento per imparare la modalità eremitica) di ciò che sta accadendo a Konoha. Contemporaneamente decide di nascondersi nel rifugio della Radice, insieme ai suoi uomini, e di intervenire solo dopo la conclusione dell'invasione.
In seguito, Danzo viene nominato Sesto Hokage al posto di Kakashi, riuscendo a convincere il Daimyo che serviva un Hokage più forte dopo che Tsunade cade in coma a causa della grave perdita di chakra. Insieme a Fuu e Torune raggiunge il summit dei Kage organizzato dal Raikage. Prima di giungere nel posto viene attaccato da 17 ninja, che riesce a sconfiggere usando il suo Sharingan. Durante il summit tenta di prendere il comando dell'alleanza degli Shinobi ipnotizzando il samurai Mifune, ma viene scoperto da Ao.
Quando Sasuke giunge nella sala del summit, Danzo fugge, ma non riesce a sbarazzarsi di Tobi, che lo ostacola durante il tragitto per il Villaggio della Foglia; questi porta nel campo di battaglia Sasuke, che si era ripreso dalla battaglia con i Kage, e incominciano a combattere nel ponte dei Samurai. Dopo un lungo scontro, Danzo viene sconfitto da Sasuke. Prima di morire, cerca di uccidere Sasuke e Madara tramite un sigillo, ma fallisce. Il suo corpo è stato, poi, portato nel covo di Tobi, il quale sperava di prendere lo Sharingan di Shisui, scoprendo, però, che Danzo aveva distrutto l'occhio prima di morire.
Essendo stato Sesto Hokage solo per un breve periodo, Danzo è considerabile solo come "Reggente Sesto Hokage" perchè il suo grado di Hokage non è stato approvato dai Jonin del Villaggio.

Personalità

Danzo ha un'ideologia opposta a quella del Terzo Hokage. Viene definito come il "lato oscuro della Foglia", in contrapposizione con il Terzo che era conosciuto per il suo amore verso gli abitanti del villaggio. Quando era giovane era molto simile a Naruto; infatti si sentiva sempre inferiore al rivale (in questo caso Hiruzen, mentre nel caso di Naruto era Sasuke) e cercava in tutti i modi di raggiugerlo e guadagnarsi il suo rispetto. Quest'ultimo aspetto si può intuire dalle ultime parole dell'anziano shinobi con le quali chiede al Terzo cosa pensa di lui.
Danzo non ottenne la carica da Tobirama per le sue ambizioni e per la sua ideologia completamente opposta da quella degli Hokage. Forse è proprio per questo che Danzo prova rancore per Tsunade, nipote di Hashirama, oltre che allieva di Hiruzen. Danzo si autoproclama l'unico in grado di poter cambiare il mondo dei ninja e di difenderlo dall'Akatsuki. Per questo non esita a disobbedire agli ordini dell'Hokage, ovvero Tsunade, per raggiungere i propri scopi. Nonostante i suoi buoni proposti, non riuscì a risolvere alcun problema, anzi influenzò in modo negativo Kabuto e Nagato, come si vede dai loro flashback.
Dalla sua prima apparizione rivela di non sopportare le emozioni, perché le considera come un ostacolo per il completamento di una missione e, inoltre crede che il sacrificio sia una risorsa indispensabile per raggiungere i propri obiettivi. Ha un carattere freddo e distaccato, ossessionato dal desiderio di seguire rigorosamente tutte le regola ninja (come fecero suo padre e suo nonno, che morirono per il bene del villaggio).

Capacità Ninja

Danzo è dotato di una buona velocità nei movimenti, di una resistenza e di una forza fisica davvero notevoli e di una conoscenza vastissima dei sigilli. Ha ampiee conoscenze di Juinjutsu e Fuuinjutsu: riesce ad applicare a Sasuke un sigillo che ne blocca completamente i movimenti, mentre ai membri della Radice applica un sigillo sulla lingua, affinché questi non possano divulgare alcuna informazione sul suo conto.
É in grado di utilizzare la Tecnica del Richiamo per evocare un Baku, descritto come il "mangiatore di incubi" con cui blocca i nemici e potenzia le sue tecniche di vento.
Danzo può sfruttare la tecnica del Mangekyou Sharingan di Shisui Uchiha, con cui è in grado di controllare le menti di altre persone, e ha anche una buona capacità nel fermare i Genjutsu, tanto che riesce a non farsi ingannare da Sasuke. Inoltre, possiede altri dieci Sharingan sul braccio destro insieme alle cellule di Hashirama Senju che gli consentono di utilizzare l'Arte del Legno. Tramite queste abilità, Danzo può utilizzare Izanagi, una tecnica proibita che crea una finestra temporale di pochi istanti durante i quali l'utilizzatore della tecnica può letteralmente riscrivere la realtà, trasformando le ferite ricevute o addirittura la propria morte in un'illusione. Per utilizzare questa tecnica, Danzo è costretto a sacrificare gli Sharingan sul braccio destro. Secondo Tobi, potrebbe anche controllare la Volpe a Nove Code grazie a queste speciali abilità.
Durante lo scontro con Sasuke, Danzo perde il controllo delle cellule di Hashirama ed è costretto a dividersi dal suo braccio destro perdendo non solo l'abilità del Primo Hokage, ma anche i dieci Sharingan.

Tecniche e abilità

Abilità Innate

  • Sharingan (uno nell'occhio destro trapiantato da Shisui Uchiha e dieci impiantati nel braccio destro)
  • Arte del Legno (persa dopo lo scontro con Sasuke)

Ninjutsu

  • Arte del Vento - Sfere del Vuoto (Fuuton - Shinkuygyoku)
  • Arte del Vento - Lama del Vuoto (Fuuton - Shinkuuha)
  • Arte del Vento - Grande Sfera del Vuoto (Fuuton - Shinkuu Taigyoku)
  • Arte del Vento - Raffica di Lame del Vuoto (Fuuton - Shinku Renpa)
  • Arte del Vento - Trasmissione del vento sulle armi (Fuuton - Shikuujin)
  • Arte del Vento - Corrente di vento
  • Tecnica del Richiamo (Kuchiyose no Jutsu) (Baku)

Juinjutsu

  • Juinjutsu di Danzo

Genjutsu

  • Genjutsu di Shisui Uchiha
  • Kotoamatsukami
  • Izanagi

Fuuinjutsu

  • Sigillo Inverso dei Quattro Simboli (Ura Shishou Fuuinjutsu)

Abilità Speciali

  • Controllo della Volpe a Nove Code grazie allo Sharingan e all'Arte del Legno
  • Controllo della mente degli altri individui (grazie allo Sharingan di Shisui Uchiha)
  • Conoscenza Fuuinjutsu e Juinjutsu.
  • Trasmissione del chakra sulle armi
  • Alterazione delle proprietà del chakra (Vento, Acqua, Terra. Questi ultimi due persi dopo lo scontro con Sasuke.)
Statistiche della pagina
Pagina vista: 105072
Pagina creata da: admin , 9 marzo 2009
Ultimo aggiornamento: 19 luglio 2014

Caricamento commenti in corso...

Scrivi un Commento

Per scrivere un commento devi essere Registrato!

Se sei già registrato? Esegui il Login!
Non sei registrato? Registrati ora, è gratis!
Ultimi Quiz
Ultime dal forum
di D.A. - 12 minuti fa
di D.A. - mercoledì alle 16:57
di Pain93 - domenica alle 22:43
di Meliodas - 15 settembre alle 12:34
di georgefernandis - 14 settembre alle 19:15
di Meliodas - 13 settembre alle 17:07

NarutoGT.it is a fansite based on the Naruto Anime and Manga series.
The holders of the copyrighted and/or trademarked material appearing on this site are as follows:
NARUTO © 2002 MASASHI KISHIMOTO. All Rights Reserved.

Impostazioni