Naruto - Un'altra possibilità

LA RILETTURA DEL MANGA

VOL. 2

Eravamo rimasti alle speranze infrante dei giovani componenti del team 7, ma non tutto è perduto, per superare la prova di Kakashi sarebbe stato indispensabile il lavoro di squadra. Il jonin decide di dare una ultima possibilità ai ragazzi, che contravvenendo a un suo ordine danno da mangiare a Naruto e così facendo superano l’esame. “Nel mondo dei ninja, chi non rispetta le regole e le leggi…viene considerato feccia…però…chi non tiene da conto i propri compagni…è feccia della peggio specie” una frase fondamentale per Kakashi, in futuro scopriremo il perché, e che funge da insegnamento ai suoi allievi. Iniziano quindi le missioni per il team 7, i cui gradi sono quattro (A, B, C & D) a secondo delle difficoltà, essendo dei semplici genin sono missioni abbastanza elementari. Le lamentele di Naruto a riguardo portano l’Hokage ad assegnare una missione di livello C, si tratta di proteggere il costruttore di un ponte (Tazuna). La missione si complica fin da subito con l’attacco di due chunin della nebbia, Sasuke fa un ottima figura, mentre Naruto viene ferito non solo alla mano, ma anche nell’orgoglio. Si ripropone di non avere più paura e di non scappare davanti alle difficoltà, la missione può quindi proseguire. Non vuole essere inferiore al compagno di team e alla prossima occasione potrà rifarsi. Un nuovo nemico si affaccia sulla scena, si chiama Zabuza Momochi detto il demone della nebbia! Kakashi dello sharingan questa volta avrà pane per i suoi denti, chi possiede lo sharingan ha il potere di prevedere tutte le arti illusorie, marziali e magiche che l’avversario intende usare. E’ un occhio di cui solo pochissimi dispongono. Con quell’occhio si va a conoscere a fondo la tecnica dell’avversario fino a copiarla. Stiamo per conoscere quindi il fascino e il potere dello sharingan, una abilità oculare molto cara all’autore del manga e che ritroveremo spessissimo anche in futuro… Il jonin riesce a proteggere i suoi allievi, copiando le tecniche dell’avversario, ma viene comunque intrappolato dall’infido Zabuza. Kakashi suggerisce ai suoi di scappare, conscio che i suoi allievi non possono farcela contro un avversario così forte. Naruto sembra, ancora una volta, farsi prendere dal panico ma improvvisamente ricorda il giuramento fatto a se stesso e decide di combattere facendosi venire una idea su come liberare il suo maestro. L’esame di diploma affrontato alla sua età da Zabuza era stato ben più duro e sanguinario di quanto si possa mai immaginare, il demone fece fuori più di cento studenti. L’ingegnoso piano di Naruto funziona e Kakashi nuovamente libero può fronteggiarsi ancora con Zabuza, quando lo scontro sembra volgere a favore del primo, il demone della nebbia viene trafitto al collo da degli spiedi. Sembra che un tizio con la maschera, presentandosi come un ninja inseguitore, lo abbia fatto fuori e lo porta via per eliminarne il corpo. In realtà i due sono in combutta ed Haku non voleva uccidere Zabuza, ma salvarlo. Anche Kakashi e i suoi giungono a questa conclusione e si preparano al prossimo scontro con il demone della nebbia, un nuovo allenamento attende i nostri giovani allievi…

BEST MOMENT: Il Kunai lanciato da Naruto che ferisce Zabuza e libera il maestro Kakashi.

FONTE

NARUTO

Statistiche della pagina
Pagina vista: 5321
Pagina creata da: FrancescoTosky , 10 agosto 2016
Ultimo aggiornamento: 10 agosto 2016

Caricamento commenti in corso...

Scrivi un Commento

Per scrivere un commento devi essere Registrato!

Se sei già registrato? Esegui il Login!
Non sei registrato? Registrati ora, è gratis!
Ultime dal forum
di Pain93 - mercoledì alle 22:59
di Pain93 - 10 dicembre alle 12:00
di idra uzumaki - 8 dicembre alle 14:43
di idra uzumaki - 8 dicembre alle 14:41
di Pain93 - 22 novembre alle 15:35
di Kazekage Gaara_yvi98 - 21 novembre alle 23:10

NarutoGT.it is a fansite based on the Naruto Anime and Manga series.
The holders of the copyrighted and/or trademarked material appearing on this site are as follows:
NARUTO © 2002 MASASHI KISHIMOTO. All Rights Reserved.

Impostazioni