• Ultime 9 immagini
    Inserite Oggi: 0
    Inserite Ieri: 2
    Totale: 35595
  • Continua ...
39

Madara riesce a risucchiare nel Gedo Mazo tutti e nove i cercoteri; prima che il processo sia completo, tuttavia, Kurama chiede a Gaara un favore e questi, una volta che Naruto viene privato del proprio demone, lo raccoglie e decide di recarsi da Tsunade per salvarlo.

19

Madara si scaglia contro i cercoteri ma Gaara e Shukaku lo immobilizzano; liberatosi grazie al suo Susano'o, l'Uchiha attacca di nuovo le bestie ma Naruto e Bee, appena arrivati, lo costringono a terra per poi colpirlo assieme agli altri demoni.

21

Obito comincia a rievocare il discorso fattogli da Naruto e capisce quanto abbia bisogno degli amici nel frattempo Madara viene immobilizzato da Hashirama con il Cancello del Grande Dio mentre Sai si prepara a sigillarlo Minato

1

Boruto controllato da Momoshiki sconfigge Boro. La puntata finisce in cui Boruto riprende il pieno controllo del suo corpo e afferma di non ricordare quello che ha fatto a Boro, mentre Naruto si risveglia in ospedale.

21

Naruto lancia il gigantesco Rasenshuriken contro Madara, che nel frattempo è stato immobilizzato da Hashirama. Gaara chiede quindi aiuto a Shukaku, così da facilitare le operazioni di sigillo dell'Uchiha, ma il demone inizialmente non sembra essere d'accordo; Son Goku, allora, ricordandosi della promessa fattagli da Naruto tempo addietro, domanda a Gaara se considera il ninja della Foglia un suo amico: il Kazekage ricorda quindi il suo tormentato passato da forza portante e di come l'incontro con Naruto lo cambiò. Rispondendo infine alla domanda, Gaara afferma che Naruto è stato il suo primo amico.

15

Naruto e Obito, sempre nella mente di quest'ultimo, hanno un breve scambio di colpi, continuando a sostenere ciascuno la propria idea sull'altro; il giovane, spazientito, prende infine l'Uchiha

9

Naruto resta determinato a convincere Obito a vedere l'errore dei suoi modi. L'Uchiha comincia a ricordare di più del suo passato con il Team Minato e di come Rin abbia avuto veramente sempre cura cura di lui. Naruto crede Obito ha ancora legami con i suoi amici, provati quando ricordava i suoi vecchi compagni di squadra per mantenere il controllo della sua coscienza dopo che il Decacoda aveva preso il controllo del suo corpo. Obito è apparentemente titubante se sta facendo la cosa giusta. Naruto dice che egli non permetterà a Obito di trascinare tutti sul suo percorso e continuare il suo piano. Naruto quindi tende la mano a lui e chiede di accettare se stesso come un shinobi di Konoha, e in più espiare i suoi peccati.

15

Naruto e Obito, sempre nella mente di quest'ultimo, continuano il loro confronto: il giovane ninja, rispondendo ad una domanda della forza portante del Decacoda, dice che vuole che si ricordi di essere Obito Uchiha e non nessuno, come affermò una volta; Obito, allora, spinto dalla somiglianza tra Naruto e il sé stesso del passato, rievoca alcuni ricordi della sua gioventù legati a Rin e Kakashi.

18

Replicando quanto fatto da Madara durante lo scontro con Hashirama, Sasuke ricopre la Volpe col Susano'o e Kakashi, grazie al collegamento tra il suo occhio e quello di Obito, assiste sbalordito. Proprio quando il bocciolo dell'Albero sacro è pronto per schiudersi, Naruto, grazie ai suoi amici, riesce a superare la difesa di Obito e, assieme a Sasuke, a ferirlo in modo tale da far fuoriuscire dal suo corpo il chakra dei cercoteri. Grazie poi alla strategia di Shikamaru e all'aiuto di Gaara, Bee, Minato e tutta l'alleanza, Naruto tenta di strapparglielo, sfruttando il chakra che le bestie gli concessero in passato e lo stesso stratagemma usato per ottenere il chakra di Kurama. Proprio grazie a questo collegamento, Naruto entra nella mente di Obito, vedendone il passato, i sogni e i rimpianti, ripetendogli infine che è sua intenzione strappargli di dosso la maschera di odio che si è creato.

1

Boruto, Sarada, Mitsuki e Kawaki continuano a infliggere danni a Boro, ma senza successo solo grazie alla tecnologia che Boro usa per rigenerarsi tuttavia sembra che Sarada abbia escogitato un piano per neutralizzare la tecnologia ninja di Boro.

11

Mentre Naruto e Sasuke continuano a combattere contro Obito, tutti i ninja presenti, guidati dai sopraggiunti Kage, si rianimano e si lanciano all'attacco dell'albero sacro. Dopo un concitato scontro, Obito riesce ad atterrare i due giovani ninja e chiede a Naruto perché si ostini a combattere: la forza portante risponde che il suo credo ninja consiste nel non rimangiarsi mai la parola data e, subito dopo, decide di lanciare assieme a Sasuke l'attacco definitivo, unendo il Susano'o al chakra della Volpe

10

Hashirama apprende da Madara che il bocciolo si schiuderà entro quindici minuti: la sua copia, ricevuta l'informazione, la trasmette a tutti i ninja grazie alla tecnica di Ino, mentre i cinque Kage si avvicinano al terreno di scontro. Gli shinobi dell'alleanza, scoperto il potere dell'albero, si fanno prendere dallo sconforto proprio quando arrivano Orochimaru, Karin e Suigetsu; Naruto stesso viene vinto dalla rabbia, dalla quale però lo risveglia l'intervento di Sasuke. Questi, dopo aver fuso il suo Susano'o all'energia naturale del segno maledetto di Jugo, si lancia assieme all'ex compagno contro Obito; i ninja dell'alleanza, visti alcuni episodi del passato di Naruto e Hashirama, si riprendono, mentre il Primo Hokage, rievocando il primo meeting con gli altri capivillaggio, li anima di nuovo.

23

Minato e Naruto attivano entrambi la trasformazione nella Volpe e il giovane, seguendo i consigli del demone, attiva contemporanemente anche la modalità eremitica; padre e figlio attaccano allora Obito, con l'aiuto di Tobirama, ma l'Uchiha si difende. Questi, subito dopo, richiama di nuovo il Decacoda, il quale assume la sua forma finale, cioè quella dell'Albero Divino, e assorbe il chakra di tutti coloro che imprigiona nelle sue radici.

Altre News - Cosa accade nel Mondo Nerd
Statistiche della pagina
Pagina creata da: admin

NarutoGT.it is a fansite based on the Naruto Anime and Manga series.
The holders of the copyrighted and/or trademarked material appearing on this site are as follows:
NARUTO © 2002 MASASHI KISHIMOTO. All Rights Reserved.

Impostazioni