Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie Policy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

CONTINUA
NarutoGT.it
Login / Registrati

Naruto Capitolo Pilota

Info
Masashi Kishimoto nel 1997 aveva pubblicato la prima incarnazione della serie Naruto, che debutta con l'Akamaru Jump (specializzato in storie o singoli capitoli di Mangaka emergenti). La trama del capitolo ha poco seguito nel manga, ma sono interessanti i personaggi e il tema "ninja", esposti per la prima volta.
Trama

Naruto è una volpe demoniaca che va in giro sotto forma di un giovane ragazzo. Suo padre aveva attaccato il villaggio e causato un sacco di morte e distruzione, quindi gli abitanti del villaggio non si fidano di lui. Perciò è cresciuto molto stizzito per i loro sguardi arrabbiati. Il capo villaggio è stato l'unico superstite di nove shinobi potenti che erano riuniti per combattere la volpe. Il capo ha avuto pietà di Naruto e gli ha permesso di essere cresciuto nel villaggio. Mentre cresceva, Naruto imparava alcuni jutsu, compresa la tecnica seducente. Naruto stava avendo problemi a trovare degli amici, così il capo del villaggio lo mandò in città per fargliene trovare uno. Il capo teme che Naruto diventerà come suo padre, così spera che un'amicizia lo metta sulla buona strada. 

C'è anche la prima comparsa di Teuchi nel chiosco che si vede anche nel manga. Mentre Naruto è nel chiosco, entra un cliente abituale ubriaco. É Kuroda, un artista che ripara un pregevole dipinto chiamato Simbolo. Prima che esca entra un altro tipo, il sergente Matsushima, che è incaricato di proteggere il dipinto una volta finita la riparazione. Dopo l'uscita di Matsushima, il proprietario del chiosco dà a Naruto una ciotola di ramen gratis se porta a casa l'artista. Naruto riesce a portare l'artista al suo studio.
 
Allo studio di Naruto incontra Kuroda l'assistente di Takashi Takano. Takashi mostra il quadro a Naruto, e gli dice che è stato dipinto da Saburo, artista conosciuto a livello nazionale. Naruto nota dei cattivi odori della pittura e Takashi gli dice che è stata fatto con una vernice speciale. Quando Naruto si avvicina al dipinto un poliziotto in uniforme entra e gli dice di allontanarsi e stare attenti. Si occupa di aiutare proteggere i dipinti costosi. Poi si scusa affermando che ha bisogno di usare il bagno. 
 
Presto Kuroda si sveglia e chiede a Naruto di unirsi a lui in una bevuta, ma Naruto risponde che non è abbastanza grande per bere, poco dopo comincia a bere con l'artista. Mentre è ubriaco Naruto decide di mostrare agli uomini la sua tecnica seducente, una variante di quella che oggi conosciamo cambia Naruto in un attraente giovane donna che indossa solo un costume da bagno. Naruto non è abbastanza abile così una coda sporge dal suo coccige. Possiamo poi vedere un uomo in ombra all'esterno che mette un silenziatore su una pistola. 
 
Kuroda chiede a Naruto cosa sta facendo nella città e lui risponde che è stato inviato a trovare un amico. Kuroda dice che è stupido e che si può solo aver fiducia in sè stessi. Poi va a letto. Takashi dice a Naruto degli eventi tristi del passato di Kuroda. Il suo miglior amico, Saburo, accoltellò Kuroda dopo che diventò presidente del comitato di progresso culturale. Rattristato per le sue azioni, Saburo rientrò nel suo appartamento e dipinse "Simbolo" prima di togliersi la vita. 
 
Takashi afferma poi che il dipinto raffigura due rami di un albero che si intrecciano, simbolicamente rappresentano una stretta di mano. Nei rami intrecciati c'è un nido di uccelli che mostra il buono che è venuto dal loro incontro. Takashi chiede a Naruto se vuole essere suo amico, questo mette in difficoltà Naruto, che non aveva mai stretto la mano di qualcuno prima. Fortunatamente Naruto è d'accordo e gli sembra di aver fatto il suo primo vero amico. Takashi dice a Naruto che può dormire nella sua camera da letto mentre osserva il dipinto. Mentre Naruto dorme un uomo misterioso entra nell'appartamento e spara in testa a Takashi. L'uomo pone poi l'arma del delitto nella borsa di Naruto. Quando si sveglia la mattina seguente, il sergente Matsushima è lì con Kuroda. Matsushima Naruto accusa di aver ucciso Takashi. Kuroda urla con rabbia a Naruto, chiedendo se avesse ucciso Takashi e ha rubato il dipinto. Naruto nega e Kuroda ricorda quando gli disse che nessuno si è mai fidato di lui. Sentendo pietà per il ragazzo, Kuroda dice a Matsushima di portarlo al suo posto, permettendo a Naruto di trovare il vero assassino. 
 
Naruto viene rilasciato così comincia a viaggiare per la città chiedendo alla gente sul dipinto. Dopo una settimana senza fortuna, Naruto si ferma in un parco, pensando che forse sarebbe stato meglio correre via. Sente poi alcuni giovani che descrivono uno del loro gruppo di nome Hiroshi, che è assente. Lo chiamano un estraneo che gira con loro solo per sembrare un tipo giusto. Naruto pensa a come gli è simile. Uno dei giovani nega questo, dicendo che Hiroshi è sempre stato un buon amico che li aiuta. Dice al gruppo di smettere di parlare di lui in quel modo. Hiroshi poi arriva e porta i suoi amici alcune bevande fresche. Naruto pensa alla sua vita e poi corre da Hiroshi, urla che è geloso di lui e scappa, lasciando Hiroshi molto confuso.
 
Vedendo che Kuroda crede in lui, l'energia di Naruto si rinnova così comincia a cercare ancora. Si reca a casa del funzionario che era in servizio al momento dell'omicidio. Naruto entra nell'appartamento e chiede all'uomo se avesse visto nessuno di sospetto quella notte e gli dice che è stato lui a prendere il dipinto. Naruto ha un acuto senso dell'olfatto e notò il suo cattivo odore quando ha visto la pittura.
L'ufficiale è lì, dice al sergente che ha ucciso Naruto quando è venuto a fare domande. Come Matsushima si gira, il lettore vede "simbolo" sullo sfondo appeso al muro. Dice che è perfetto, il pubblico penserà che Naruto ha preso il dipinto e si era nascosto. Vediamo poi delle code dietro all'ufficiale, è Naruto sotto mentite spoglie. Matsushima prova a sparare Naruto con la sua pistola ma Naruto si vendicherà per l'omicidio. Naruto usa la sua tecnica della volpe demoniaca per ritornare alla sua naturale forma. Usando le code cattura Matsushima fino all'arrivo della polizia che lo arresta. Matsushima nega che è colpevole, ma la polizia gli dice di lasciar perdere, l'altro ufficiale ha ammesso il crimine.
 
Kuroda si avvicina poi Naruto e lo ringrazia per averlo aiutato. Dice a Naruto che lo ha aiutato a guadagnare la capacità di credere nella gente. Naruto stesso, ringrazia l'artista per aver creduto in lui. Naruto chiede poi a Kuroda di stringergli la mano, ma l'artista pensa che sia inquietante. Lui comunque lo fa ed i due uomini diventano amici. Naruto gli chiede se vuole fare il viaggio con lui, ma Kuroda è occupato. Naruto dice che sta bene, proverà a farsi amici in città. Kuroda dice a Naruto che gli comprerà da bere per strada, ma lui gli risponde che preferisce il ramen. Naruto pensa allora che forse il capo aveva ragione, gli amici non sono poi così male, dopotutto.
Download del Capitolo (offerto da http://animenoforum.forumcommunity.net)
http://www.megaupload.com/?d=VC8VLAMT

 

Statistiche della pagina
Pagina vista: 10299
Pagina creata da: Uchiha Itachi 97 , 17 settembre 2011
Ultimo aggiornamento: 17 luglio 2014

Caricamento commenti in corso...

Scrivi un Commento

Per scrivere un commento devi essere Registrato!

Se sei già registrato? Esegui il Login!
Non sei registrato? Registrati ora, è gratis!
Ultime dal forum
di kakashisensei - 11 ore fa
di decsit - martedì alle 21:44
di Kazekage Gaara_yvi98 - martedì alle 18:16
di Narumi_Yamato - sabato alle 16:48
di D.A. - 18 maggio alle 13:05
di D.A. - 11 maggio alle 12:46
Impostazioni