Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie Policy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

CONTINUA
NarutoGT.it
Login / Registrati

Il Mille Falchi

Il Mille Falchi è una delle tecniche utilizzate nella serie manga e anime Naruto; in particolare è l'unica tecnica inventata da Kakashi Hatake, Jonin del Villaggio della Foglia. Il termine deriva dal suono emesso durante l'attivazione della tecnica, simile al frastuono di uno stormo di volatili. È un colpo a corto raggio di rango A e consiste nel ricomporre fisicamente il chakra in elettricità, per poi scomporlo di nuovo per farlo scaricare, determinando in questo modo la forza e la potenza dell'attacco. Per poter utilizzare appieno questa tecnica è necessaria l'abilità innata dello Sharingan, indispensabile per potere seguire la velocità fulminea della tecnica. Un altro nome per questa tecnica è Raikiri (Taglio del Fulmine), usato soprattutto dal suo creatore Kakashi, poiché si dice che con tale tecnica sia riuscito a tagliare un fulmine. Non vi è infatti nessuna differenza tra il Mille Falchi di Sasuke ed il Raikiri di Kakashi. Anche Hiruko, un Nukenin della Foglia, è in grado di utilizzarla, avendola assorbita grazie alla sua Tecnica della Chimera
Utilizzo e Variazioni
Questa tecnica può essere utilizzata in combattimenti prolungati solo da chi possiede lo Sharingan, anche se è stata inventata da Kakashi quando non lo possedeva ancora. È proprio Kakashi ad insegnare a Sasuke la tecnica che richiede un buon movimento e controllo del chakra, dato che dipende anche dall'alta velocità. La tecnica è stata variata in tanti modi che vengono qui sotto elencati:;
Mille Falchi Nero

Variante del Mille falchi utilizzata da Sasuke nello scontro contro Naruto presso la Valle della Fine. Sasuke utilizza questa tecnica trasformato nel secondo livello del segno maledetto, immettendo il chakra dello stesso nella versione normale. Come suggerisce il nome la tecnica diventa di colore nero e molto più potente della versione originale, tanto da saper competere contro il Rasengan Vermiglio di Naruto. Nella seconda serie Sasuke, pur trasformato nel secondo livello del segno maledetto, nei combattimenti contro Orochimaru (solo nell' anime) e Deidara crea dei Mille Falchi normali. Dato che quest'ultimo dona un grande quantitativo di chakra, è probabile che Sasuke nella prima serie abbia creato questa variante solo per contrastare la tecnica di Naruto e che nella seconda serie sfrutti il segno maledetto solo per curare la quantità della tecnica (creare più Mille Falchi in una battaglia senza rimanere a corto di chakra) piuttosto che la qualità (rilasciare più chakra in un solo Mille Falchi incrementandone la potenza).

Doppio Mille Falchi
Variante del Mille Falchi utilizzata da Kakashi nel combattimento con Kakuzu per bloccare l'Oscurità Artificiosa scagliata da una delle creature di fibre nere di quest'ultimo. Consiste nell'eseguire il Mille Falchi con entrambe le mani. Dopo quella volta Kakashi non ne ha più fatto uso, probabilmente perché un solo colpo è sufficiente per uccidere il bersaglio e quindi la tecnica risulta pressoché inutile utilizzata in modo offensivo. Compare anche in numerosi videogiochi ispirati alla serie di Naurto.
Katana mille falchi

Questa tecnica, chiamata Chidori Katana, è una variante del Chidori creata da Sasuke. Consiste nell'imprimere il chidori nella spada di Kusanagi di Sasuke, in tal modo si scarica la forza elettrica e tagliente del colpo nella lama che così diventa estremamente affilata tanto da tagliare altre armi metalliche come i kunai. Se colpisce un nemico in un punto non vitale impedisce a questi di muoversi poiché l'elettricità intorpidisce il corpo oltre a provocare forte dolore. È una mossa che rende la spada imbloccabile se il nemico non dispone del chakra della natura e di un'arma su cui imprimerlo, inoltre deve essere obbligatoriamente del Fulmine o del Vento per rivaleggiare con questa tecnica (se si dispone del vento si può anche vincere).

Flusso dei Mille Falchi

Il Flusso dei Mille Falchi è una versione superiore del Mille Falchi ideata da Sasuke. Sasuke è in grado di emanare l'attacco da ogni parte del suo corpo, assicurandosi una difesa potentissima e totale, di scaricarlo al suolo costringendo l'avversario a saltare e quindi ad esporsi facilmente ad un attacco mortale, di scaricarlo su qualunque altro oggetto che colleghi l'utilizzatore al nemico in modo da far arrivare la scarica direttamente a lui. Questa tecnica permette inoltre all'utilizzatore di respingere qualsiasi attacco proveniente dagli avversari come fatto vedere nel manga da Sasuke contro Sai, Naruto, Sakura e Yamato; riuscendo persino a ferirli e a stordirli a causa dell'elettricità.

Aghi di Mille Falchi

La tecnica Aghi di Mille Falchi si basa sulla ricomposizione del chakra di tipo fulmine, anch'essa ideata da Sasuke. Il ninja emana da ogni punto di fuga il proprio chakra elettrico ed è in grado di concentrarlo su un'unica mano e di sviluppare aghi di piccole dimensioni ma incredibilmente taglienti, è una tecnica utilizzabile al meglio dalla media e dalla lunga distanza. È una tecnica che utilizza la prima volta contro Deidara.

Lama dei Mille Falchi

Detta anche "Chidori Eisou", è la più devastante e si basa sulla ricomposizione del Chakra di tipo fulmine, come ogni altra variante è una creazione di Sasuke Uchiha. Il ninja concentra il chakra su un'unica mano e sviluppa lame molto lunghe che possono arrivare a 5 metri e anche di più. Questo tipo di attacco è capace di tagliare e perforare qualsiasi cosa incontri. È una tecnica che utilizza la prima volta contro Orochimaru costretto a letto, infilzandone le braccia, e di cui poi fa largo uso contro Deidara e Itachi, infine anche contro il Jinchuuriki del Demone a Otto Code, in quest'occasione ci vengono mostrati ulteriori progressi di Sasuke, che riesce a portare questo attacco ad una lunghezza di 10 metri. Nell'ultimo combattimento contro il fratello, viene mostrato come Sasuke sia anche capace di far defluire il chakra dalla lama emanandone dalla punta una quantità molto elevata semplicemente aprendo la mano, in questo modo può infilzare la sua vittima in molteplici punti del corpo annientandone gli organi vitali, se si subisce questo secondo atto del jutsu la morte è pressoché certa.

Statistiche della pagina
Pagina vista: 59750
Pagina creata da: kakashi the best , 17 luglio 2010
Ultimo aggiornamento: 18 luglio 2014

Caricamento commenti in corso...

Scrivi un Commento

Per scrivere un commento devi essere Registrato!

Se sei già registrato? Esegui il Login!
Non sei registrato? Registrati ora, è gratis!
Impostazioni