Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie Policy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

CONTINUA
NarutoGT.it
Login / Registrati

La morte di Haku e Zabusa

Haku e Zabuza sono stati i primi veri avversari affrontati dal team 7, ma alla fine dello scontro quasi dispiace che siano morti entrambi. Hanno rappresentato un punto di crescita importante per Naruto & Sasuke, che grazie a loro hanno iniziato a sviluppare i loro poteri (Sasuke lo sharingan e Naruto la volpe a nove code). Un grande insegnamento per l’Uzumaki sui valori per diventare un vero ninja e su quanto sia crudele il mondo dei ninja!

Per via delle brutalità commesse e della sua gigantesca spada (la tagliateste), Zabuza Momochi si fa conoscere persino all’estero come il demone del Villaggio della Nebbia. Nei suoi occhi brilla una follia omicida che spiega bene perché viene chiamato “demone. La sua ambizione è senza confini. Assetato di sangue, odia sottostare a regole o persone, dalle quali è riuscito ad affrancarsi grazie al suo talento. Ai tempi in cui apparteneva alla Squadra Speciale completava delle missioni assassine grazie alla sua tecnica dell’omicidio silenzioso. Con la tecnica del velo di nebbia crea una fitta bruma, celandosi agli occhi del nemico, per poi riapparire di sorpresa. Capta qualsiasi suono, anche il più piccolo, e sferra un attacco mortale. Dopo aver tentato un colpo di stato contro il suo villaggio ed averlo fallito, scomparì con alcuni sottoposti. La sua ultima missione sarà quella nel paese delle Onde contro Kakashi e il suo team.

Haku è un ragazzo geniale segnato da un tragico potere. La sua vita inizialmente è felice, ma quando il padre scopre le sue spaventose abilità innate, uccide la madre  e prova a uccidere anche lui. Haku si difende assassinando il padre, e comincia così a vagabondare disperato e solo. L’incontro con il demone della nebbia cambierà il destino di Haku. Egli possiede le qualità ideali per fare il ninja, ed è talmente perspicace da capire fin dal primo scontro il funzionamento dello sharingan di Kakashi. Accompagna sempre Zabuza Momochi, il demone del Villaggio della Nebbia, eseguendo con successo numerose missioni. I suoi poteri innati lo costringono a un triste destino da reietto, ma riesce a trovare una ragione di vita combattendo per Zabuza. Questa frase fa capire quanto Haku sia legata al suo mentore: “Io voglio proteggere una persona a me cara. Per questa persona lavoro, per questa persona combatto, e di questa persona voglio esaudire i desideri.” Il suo viso è talmente bello, da poter essere scambiato per quello di una ragazza. Quando Naruto lo incontra per la prima volta pensa sia una ragazza infatti, Haku fa capire all’Uzumaki che non bisogna solo combattere per se stessi con questa frase: “Una persona…riesce a diventare veramente forte…solo quando vuole proteggere qualcosa di importante.” Egli ha il cuore d’oro e l’animo sensibile, è amante degli uccelli e dei fiori. Se avesse potuto, non sarebbe diventato un ninja, ma il suo sangue lo guida verso un brutale destino. Come Itachi, Haku è vittima del mondo dei ninja, è costretto a essere spietato, anche se non vorrebbe. Decide di combattere per il suo sogno, nascondendo la sua bontà dietro una maschera. Per il fin troppo gentile Haku è difficile diventare un insensibile macchina da guerra. Ma per proteggere il sogno di Zabuza, Haku decide di combattere e andare contro la propria natura. Essere evitati da tutti, respinti e non considerati da nessuno fa male e quando si trova una persona che invece ti apprezza e crede in te, si prova una immensa riconoscenza verso tale persona e si è disposti a tutto pur di proteggerla. Haku ha trovato in Zabuza la sua ancora di salvezza, si è fatto usare da lui come fosse un’arma e ha sacrificato la sua vita per salvare quella del demone della nebbia!

Anche i ninja sono esseri umani, e probabilmente nessuno può diventare uno strumento privo di sentimenti. Zabuza ha sempre sfruttato Haku, ma anche se veniva chiamato demone e ha sempre avuto le mani sporche di sangue, in fin di vita ha dimostrato di avere pur sempre dei sentimenti. Le parole di Naruto lo hanno fatto commuovere, vedere Zabuza piangere fa capire appunto che anche lui aveva dei sentimenti e ha affrontato la morte in maniera stoica e intensa. Nonostante sia ferito gravemente, stringe con la bocca un kunai e parte all’attacco contro gli scagnozzi di Gatoo. Vicino alla morte, ora assume davvero l’aspetto di un demone!     

La fine di questi due personaggi è stata epica, perché entrambi sono morti in nome del legame che li univa. Zabuza cerca di morire accanto ad Haku, non vuole essere diviso dal suo compagno nemmeno nella morte. Un legame indissolubile il loro, che ricorderemo per tutto il manga. Li rivedremo resuscitati da Kabuto, ma questa è un’altra storia…

AUTORE:


DAVIDE DI NARUTO

 

Statistiche della pagina
Pagina vista: 4829
Pagina creata da: FrancescoTosky , 22 maggio
Ultimo aggiornamento: 22 maggio

Caricamento commenti in corso...

Scrivi un Commento

Per scrivere un commento devi essere Registrato!

Se sei già registrato? Esegui il Login!
Non sei registrato? Registrati ora, è gratis!
Ultimi Quiz
di fpasasori8 - 12 gennaio alle 23:24
di Zeckold - 28 luglio
di Naruto Uchiha Delle Sei Vie - 23 maggio
Ultime dal forum
di Draco Bowen - venerdì alle 09:47
di Kazekage Gaara_yvi98 - lunedì alle 20:45
di Kazekage Gaara_yvi98 - lunedì alle 20:43
di itachi90 - lunedì alle 15:08
di itachi90 - lunedì alle 15:01
di Kazekage Gaara_yvi98 - 14 gennaio alle 14:53
Impostazioni